Domande & Risposte
HOME

    Alcune tra le più frequenti domande




Cosa significa EMF Balancing Technique?

EMF sono le iniziali delle parole inglesi electro magnetic field ossia: campo elettro magnetico, la traduzione è quindi: Tecnica per il bilanciamento del campo elettromagnetico. Noi siamo esseri di natura elettromagnetica ed attraverso lo scorrere dei neuroni lungo il nostro corpo emettiamo debolissimi campi elettromagnetici; siamo inoltre molto sensibili ai campi elettromagnetici esterni sia in positivo che in negativo – vedi inquinamento elettromagnetico e sua nocività e l’avvento delle terapie con l’uso di magneti nel campo della medicina non convenzionale –

 In questa tecnica è canalizzata dell’energia? Di che tipo?

Talvolta, tramite l’operatore viene canalizzata l’energia dell’Universo, ma principalmente vi è una ridistribuzione dell’energia del cliente attraverso il suo campo e secondo specifici modelli energetici. Questo ridistribuirsi dell’energia può provocare varie sensazioni fisiche come senso di caldo, freddo o formicolio. A volte l’energia si ridistribuisce senza che il cliente non percepisca nulla.

Che cosa vuol dire avere più energia a disposizione?

Se una parte della nostra struttura energetica è fuori equilibrio essa richiede energia per conservare tale stato, pensiamo ad esempio a quando abbiamo un pensiero ricorrente od una preoccupazione che seguono a girarci in testa…ed a quanto tutto ci sembra più faticoso e difficile. Se invece la mente è sgombra tutto è più semplice. La quantità d’energia a nostra disposizione è sempre la stessa, solo che è distribuita diversamente. Riportando la nostra struttura energetica in equilibrio abbiamo più energia a disposizione nel momento presente.

La tecnica lavora sul DNA?

Si, sul suo aspetto magnetico, permettendo al cliente di entrare in un più profondo contatto con il suo vero Sé. Non va dimenticato che lo scopo di questa tecnica   è la crescita personale con tutto quello che questo significa.

Come si svolge una sessione?

Clicca su: Una sessione tipo

 Cosa sono le Fasi?

 Clicca su: Le  Fasi
 

Posso ricevere una Fase a mia scelta?

Le Fasi vanno ricevute in ordine cronologico, la prima volta che vengono ricevute. Vi sono, infatti, delle sagome o modelli energetici che sono posizionati volta per volta all’interno del campo energetico del cliente e questo deve essere fatto con un certo ordine.
E’ possibile ricevere più sessioni di una certa Fase prima di passare alla successiva.

C’è un intervallo di tempo consigliato tra una sessione e l’altra?

No, la scelta è personale; solitamente l’intervallo varia da una a quattro o cinque settimane.

Quali sono i benefici di questa tecnica?

Clicca su: Benefici

 Cosa fare dopo aver ricevuto le quattro Fasi?

E’ una scelta del cliente, il lavoro non si conclude con le quattro Fasi. Ad ogni sessione l’energia viene ridistribuita per il prossimo passo evolutivo del cliente stesso, in altri termini ogni volta si va sempre più in profondità.
Alcuni proseguono con una certa regolarità, altri tornano quando nuove sfide si affacciano alla loro vita. Secondo le esigenze, è possibile anche ricevere sessioni combinate ( Fasi 1 & 2,  3 & 4,  1 & 4 ).
 

Come può un operatore imparare così rapidamente la tecnica?

Le informazioni sono passate dall’insegnante all’operatore non solo verbalmente. Le specifiche sagome energetiche dell’EMF Balancing Technique® attive all’interno della struttura energetica dell’insegnante, risuonano con quelle proprie dell’allievo allineandolo e mettendolo in condizione di operare immediatamente.

Che strumenti usa questa tecnica?

Due, uno è dirigere l’energia attraverso il campo del cliente tramite l’intento. Qui è molto importante la partecipazione del cliente con il suo intento.
Il secondo è la risonanza creata dall’interazione tra il campo elettromagnetico dell’operatore e quello del cliente.

Cosa vuol dire “ intento”?

Possiamo definire l’intento come: convinzione che va al di la delle leggi fisiche conosciute. Il suo significato è molto vicino a quello di “ fede” ossia “ fiducia senza condizioni”.
Nella tradizione cattolica, ad esempio, si parla molto della forza della fede e di come essa possa fare miracoli – fare un atto di fede -.

Cosa vuol dire “ co-creare “?

Noi siamo i creatori di tutto quello che sperimentiamo nella nostra vita, ed anche se questo possa sembrare assurdo, le validazioni a questo proposito stanno diventando sempre più frequenti.
Co-creare significa che in questo processo abbiamo un socio, il nostro Sé Superiore; ci apriamo a creare ciò che è appropriato per il nostro bene più grande! Il che significa che può anche essere diverso dalle nostre aspettative umane, ma essere perfetto nel disegno più grande.

Anche l’operatore riceve energia?

Quando viene canalizzata energia universale sia chi la canalizza che chi la riceve sono energizzati.
Inoltre durante la sessione l’operatore ed il cliente sono connessi a livello spirituale ( Sé Superiore – Anima ) e per l’operatore l’adattarsi alla frequenza vibratoria del cliente comporta lo sviluppo di una grossa flessibilità energetica molto utile nel suo processo di crescita personale.

Gli operatori di questa tecnica sono dei guaritori?

No, questo andrebbe contro la filosofia che è alla base di questa tecnica: l’autopotenziamento.
L’operatore riequilibra il cliente, da questa posizione di equilibrio sarà poi il cliente stesso a creare la sua vita ( guarigione ). L’attenzione è sul disegno più grande, che il cliente entri più in contatto con la sua essenza – diventi sempre più Sé stesso – potenziandosi. Una guarigione fisica può anche avvenire, ma non è l’obiettivo principale, potrebbe essere che il cliente abbia ancora bisogno, per il suo processo di crescita, di tale malattia o che essa faccia parte di un piano più grande…
Dare false speranze di guarigione sarebbe sbagliato.

Posso fare una sessione mentre sto ricevendo altri tipi di trattamenti?

Si, anzi l’EMF Balancing Technique® intensifica gli effetti di altre terapie ed aiuta l’organismo a riequilibrarsi dopo l’assunzione di “ prodotti chimici “.

Può esserci uno scambio di qualcosa di negativo tra operatore e cliente?

Assolutamente no, e per due motivi: il primo riguarda gli intenti detti dall’operatore all’inizio ed alla fine della sessione ed il secondo perché, durante il trattamento, l’operatore si disconnette sempre dalle fibre energetiche del cliente.

Questa tecnica è radicante?

Si, deve esserlo! Lavoriamo con energie molto elevate, il radicamento deve essere forte e molti passaggi sono espressamente rivolti a questo.
Tutta la tecnica tende a facilitare l’essere nel momento presente e prendersi responsabilità per la propria vita; Le persone che la praticano da qualche tempo hanno un atteggiamento positivo, forte e sereno verso la vita; continuano ad avere lezioni da imparare, ma le affrontano senza indugi ritornando poi rapidamente in uno stato d’equilibrio.
 

torna inizio pagina